FutureBrand firma la trasformazione della onlus CCS in Helpcode

«Siamo stati conquistati dalla passione e dalla determinazione di CCS, che lavora concretamente per migliorare il futuro dei bambini di contesti disagiati, consentendo loro di crescere nelle comunità d’origine», ha dichiarato Paola Fabrizio, che fa parte del team FutureBrand che ha seguito il progetto per la onlus ligure. L’intervento dell’agenzia non ha riguardato soltanto il rebranding, ma ha creato un linguaggio di marca nuovo per raccontare il lavoro di CCS e il suo essere motore di un cambiamento giocato sul piano istituzionale e su quello emotivo. La strategia di marca ha portato alla luce la forza di un’organizzazione dotata di testa e cuore, e l’ha espressa con il nuovo nome “Helpcode” e con il payoff, “Il diritto di essere bambini”, sintesi dell’impegno morale e sociale della onlus. Il nuovo segno grafico contiene l’energia positiva di Helpcode, declinata in una tavolozza di colori intensi e solari, ricchi di empatia. «Il linguaggio visivo di Helpcode coinvolge l’interlocutore nel mondo dei bambini e delle loro comunità, mostrando i segni tangibili degli interventi: i sorrisi di chi può finalmente andare a scuola, nutrirsi, vivere in ambienti salubri e immaginare un futuro diverso per sé e la propria terra», ha detto Stefano Rivolta, creative director FutureBrand per il progetto Helpcode.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *