L’app Babbel invita il mondo del turismo a parlare la lingua degli ospiti

L’app Babbel presenta la comunicazione diretta ai paesi del Sud Europa e rivolta alle strutture ricettive medio piccole, come agriturismi, ostelli, bed & breakfast, ristoranti per proporre il pacchetto “We speak Babbel” migliorare la comunicazione e rispondere meglio alle esigenze degli ospiti. Obiettivo quello di posizionarsi sul mercato italiano e sud europeo come uno strumento efficace non solo per l’apprendimento delle lingue in generale, ma anche per promuovere l’importanza di parlare la lingua dei propri ospiti nel settore turistico. La campagna, online dal 10 maggio sui canali paid social (Facebook e Youtube) e display e in pianificazione fino a settembre, è declinata in due video: uno dai toni istituzionali, l’altro di testimonianza. Il primo presenta alcune situazioni che possono verificarsi durante un viaggio in cui la mancanza di conoscenza delle lingue può portare ad alcuni fraintendimenti. Il secondo invece vede come protagonista La Fiorida, agriturismo in Valtellina e ambassador”del progetto in Italia. Dalla storia della struttura ricettiva alle sue relazioni con gli ospiti stranieri si mostra come imparare nuove lingue sia fondamentale per aprirsi a una clientela internazionale e far crescere la propria attività. La creatività è stata realizzata internamente.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *