Ubsound Smarter affida la sua pubblicità al passaparola

Si chiama Smarter ed è il nuovo auricolare in-ear di Ubsound, la compagnia italiana di elettronica di consumo specializzata nei prodotti audio, fondata a Milano nella primavera 2011. Dopo aver lanciato sul mercato, solo sei mesi fa, gli auricolari Fighter, l’azienda propone un auricolare stereo in-ear di alta gamma dal design moderno e accattivante, ultra leggero e dotato di una qualità acustica sorprendente ad un prezzo ancora più conveniente (39,90 euro).

Un rapporto qualità/prezzo molto competitivo rispetto ai big player nel mercato delle cuffie intrauricolari in-ear di alta gamma.

Con gli auricolari Smarter, Ubsound, vuole allargare i suoi orizzonti e puntare ad una fetta di mercato più ampia: «Come con la serie Fighter, anche con Smarter volevamo immettere sul mercato un prodotto di fascia qualitativa alta, ma con un prezzo di fascia media accessibile a tutti – sottolinea Clara Profeta, vice presidente sales & marketing dell’azienda. – Intendiamo rivolgerci a un pubblico più vasto, che va dall’audiofilo più esigente al classico consumatore che si limita ad utilizzare gli auricolari dal proprio smartphone per telefonare e ascoltare musica. Smarter rappresenta per noi un importante ampliamento di gamma che, insieme alla serie Fighter, determinerà un passo in avanti per il nostro brand in termini di notorietà, anche all’estero. Abbiamo investito tutto sulla ricerca e lo sviluppo, per quanto riguarda il piano di comunicazione del prodotto ci affidiamo al passaparola».

Con il modello Smarter, Ubsound ha rispettato la sua nota firma acustica, ovvero una chiara timbrica sonora V-shaped che, in gergo audiofilo, significa bassi e alti ben presenti e precisi, con i medi leggermente più arretrati, per dare un piacevole e caldo effetto frontstage tridimensionale, indipendentemente dal genere musicale che si ascolta.

Rispetto a Fighter, infatti, Smarter ha una curva sonora più morbida e lievemente meno V-shaped per assecondare anche gusti musicali più soffici e vocali. Tra i punti di forza principali di Smarter, emergono la leggerezza, il design ergonomico ed essenziale, l’ottimo isolamento acustico e l’innovativo cavo Flat-Wire ultra piatto anti nodi e asimmetrico.

Smarter è un’ottima soluzione anche come auricolare “da telefono”, grazie al pulsante singolo incorporato sul cavo che permette di rispondere e chiudere la telefonata, ma anche mettere in pausa o in play in caso di ascolto della musica. Attraverso il suo connettore standard da 3,5 mm, Smarter è utilizzabile con tutti i dispositivi quali smartphone, mp3 player, tablet, pc, DAP, DAC e console game portatili. Smarter sarà sul mercato in due colori classici: bianco brilliant e nero elegant.

Nel packaging ci saranno anche tre paia di tappi in morbida gomma per le diverse misure delle orecchie e una comoda e soffice custodia vellutata per proteggere gli auricolari durante il trasporto quotidiano.

Gli auricolari sono distribuiti in esclusiva per l’Italia da Audiogamma, distributore leader del canale audio e hi-fi specialist, l’elenco completo dei rivenditori è consultabile sul sito www.ubsound.com.

 

Elena Pescucci

 

 

Condividi

3 pensieri riguardo “Ubsound Smarter affida la sua pubblicità al passaparola

  • 12 dicembre 2014 in 9:27
    Permalink

    Sembrano davvero molto belle… e ho letto su altre recensioni che queste auricolari Ubsound Smarter sono perfettamente compatibili anche con iPhone 6 (che ho appena preso).
    Complimenti come sempre per vostra recensione e complimenti a questo marchio italiano Ubsound specializzato nei prodotti audio che ha il coraggio di affacciarsi sul mercato su scala mandiale, portando un po’ di tricolore, design ed eleganza a livello internazionale! averne di aziende cosi….. 😉

    Risposta
  • 17 gennaio 2015 in 0:59
    Permalink

    Ho già acquistato il modello in fibra di alluminio Ubsound Fighter, sono uno spettacolo, sia nel design che nelle performances audio.
    Queste nuove Smarter sembrano molto interessanti. Complimenti comunque a questa nuova marca Italiana che sicuramente farà strada.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *